In amicizia, vi lasciate coinvolgere o preferite rimanere distaccati?

IMG_20150122_000212

Ebbene sì, lo confesso: quando voglio bene a qualcuno non sono capace di restare completamente distaccata.  Mi lascio coinvolgere, soffro se un’amica cara o un amico caro soffrono. Riesco a mantenere un certo grado di lucidità, sì, ma cerco di rendermi utile e di far sentire il mio amore quanto più possibile. Anche solo per offrire una spalla su cui piangere o un abbraccio avvolgente. Ed allo stesso modo mi piace condividere i bei momenti e ridere insieme fino alle lacrime, fino a quando i crampi agli zigomi e alla mascella sono così forti da farmi temere una paresi facciale, come una novella Joker. Eppure, non siamo tutti uguali. Per carattere o per esperienze particolari, alcune persone, pur volendo bene ai propri amici, non riescono e non vogliono lasciarsi troppo coinvolgere. Essendo io completamente diversa da costoro, sotto questo aspetto, trovo quest’atteggiamento poco comprensibile. È come se volessero difendersi da eventuali ferite, proteggersi dalla vita stessa. Forse hanno ragione loro, che soffrono meno ed osservano tutto da un punto di vista più distante e, quindi, più oggettivo. Forse… Eppure io lo trovo triste. Trovo fondamentale lasciarmi contaminare dalla vita, pur riuscendo a dominarla, come una malata cronica. Non vorrei mai doverla osservare da lontano. E voi? Cosa ne pensate?

Annunci

4 thoughts on “In amicizia, vi lasciate coinvolgere o preferite rimanere distaccati?

  1. Cara…non so il tuo nome, ma sono contenta di partecipare al tuo post…credo nell’amicizia quella vera che di solito abbiamo soltanto con 2-3 persone… poi si distinguono diversi gradi di amicizia, dall’amicizia casuale legata a una simpatia che emerge fortuitamente in una certa circostanza magari in modo temporaneo, all’amicizia cosiddetta intima, associata a un rapporto continuativo nel tempo fra persone che arrivano a stabilire un grado di confidenza reciproca paragonabile a quella tipica del rapporto di coppia.
    Tti mando una poesia che rende ben chiaro il rapporto che io ho con l’amicizia…Un abbraccio

    è una poesia che ho dedicato a Natale a tutti gli amici blogger!

    L’Albero degli Amici

    Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici

    per il semplice caso di avere incrociato il nostro cammino.

    Alcuni percorrono il cammino

    al nostro fianco,

    vedendo molte lune passare,

    gli altri li vediamo appena tra un passo e l’altro.

    Tutti li chiamiamo amici e ce ne sono di molti tipi.

    Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno

    dei nostri amici.

    Il primo che nasce è il nostro amico papà e la nostra amica mamma,

    che ci mostrano cosa è la vita.

    Dopo vengono gli amici fratelli, con i quali dividiamo

    il nostro spazio affinché possano fiorire come noi.

    Conosciamo tutta la famiglia delle foglie che

    rispettiamo e a cui auguriamo ogni bene.

    Ma il destino ci presenta ad altri amici che non

    sapevamo avrebbero incrociato il nostro cammino.

    Molti di loro li chiamiamo amici dell’anima, del cuore.

    Sono sinceri, sono veri. Sanno quando non stiamo bene,

    sanno cosa ci fa felici.

    E alle volte uno di questi amici dell’anima

    si infila nel nostro cuore e allora lo chiamiamo innamorato.

    Egli da la luce ai nostri occhi, musica alle nostre labbra,

    salti ai nostri piedi.

    Ma ci sono anche quegli amici di passaggio, talvolta una

    vacanza o un giorno o un’ora. Essi collocano un

    sorriso nel nostro viso per tutto il tempo che stiamo con loro.

    Non possiamo dimenticare gli amici distanti, quelli

    che stanno nelle punte dei rami e che quando il vento

    soffia appaiono sempre tra una foglia e l’altra.

    Il tempo passa, l’estate se ne va, l’autunno si

    avvicina e perdiamo alcune delle nostre foglie, alcune nascono

    l’estate dopo, e altre permangono per molte stagioni.

    Ma quello che ci lascia felici è che le foglie che sono cadute

    continuano a vivere in noi, alimentando le nostre radici con allegria.

    Sono ricordi di momenti meravigliosi di quando

    incrociarono il nostro cammino.

    Ti Auguro, foglia del mio albero, pace

    amore, fortuna e prosperità.

    Oggi e sempre…semplicemente perché ogni persona che

    passa nella nostra vita è unica.

    Sempre lascia un poco di se e prende un poco di noi.

    Ci saranno quelli che prendono molto,

    ma non ci sarà chi non lascia niente.

    Questa è la maggiore responsabilità della nostra vita

    e la prova evidente che due anime non si incontrano per caso.

    Paul Montes

    Missionario Sud-Americano.
    Un abbraccio
    al prox post
    manuela

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...